ASSOCIAZIONE  BAMBINI  CEREBROLESI  CAMPANIA


Perchè il Concorso

Home
Chi siamo
Legge 328/2000
Rassegna Stampa
Lettere Aperte
Collaborazioni
Sostienici
Archivio
Links
Concorso 2009


 

Il Concorso Nazionale di Poesia e le sue Finalità


Occorre premettere che il Concorso Nazionale di Poesia per ragazzi, rientra in un più vasto progetto inteso ad abbattere barriere e pregiudizi sull’handicap mediante il conseguimento di quattro sostanziali finalità:

1)- far conoscere le potenzialità creative dei bambini cerebrolesi;

2)- operare a sostegno delle strutture educative e scolastiche, sedi primarie per qualsiasi
azione di recupero e di integrazione sociale dei minori con disabilità;

3)- favorire la diffusione del metodo della “Comunicazione Facilitata”
che, fornendo un ausilio sia fisico che emotivo al bambino affetto da
patologia del linguaggio, attraverso il supporto guidato della tastiera del computer, lo
mette in grado di scrivere pensieri, idee, bisogni e desideri;

4)- fornire uno sprone e un incoraggiamento – in specie a bambini e ragazzi con disabilità –
a partecipare ad una bella e sana competizione, offrendo loro l’opportunità di
salire alla ribalta, esprimendo sentimenti veri.

E’ stata proprio la diretta esperienza del valore della poesia come strumento prediletto di espressione dei bambini cerebrolesi ad indurre l’a.b.c. ad intraprendere l’iniziativa culturale in oggetto, che si articola in quattro sezioni:

a)- Poesie in genere;
b)- Filastrocche e Giochi di Parole;
c)- Favole e Fiabe;
d)- Lavori di Gruppo.

Si ritiene doveroso sottolineare che, nonostante la rigorosa imparzialità di valutazione della Giuria, numerosi sono stati, tra i lavori premiati, quelli realizzati da ragazzi cerebrolesi e autistici che si sono avvalsi della “COMUNICAZIONE FACILITATA”

La Manifestazione – giunta nel 2008 alla 9^ edizione – si è autorevolmente imposta all’attenzione di scuole di ogni ordine e grado, a livello nazionale: migliaia di elaborati individuali e di gruppo, giungono ogni anno alla segreteria del Concorso, da tutte le regioni d’Italia al, punto che, senza una previa selezione dei più meritevoli, il lavoro della Giuria risulterebbe oltremodo gravoso. L’iniziativa ha registrato un crescente interesse di pubblico che non ha lesinato il suo applauso ai piccoli poeti. Notevole è stata anche l’eco che la manifestazione ha ricevuto presso la stampa e le TV. locali e nazionali.

Indimenticabili la gioia e l’emozione profonde espresse dai giovani poeti premiati e dai loro genitori. Negli annali del concorso, restano iscritte attestazioni di grande stima ed apprezzamento da parte di Docenti e Dirigenti Scolastici di tutta Italia che hanno seguito i loro ragazzi in questa entusiasmante e stimolante esperienza.

Oltre che sotto il profilo umano e pedagogico, la manifestazione si presenta come un percorso di crescita individuale e di gruppo: essa diventa un’ eccellente occasione per far conoscere lo storico borgo medievale che la ospita, nonchè l’intero territorio del Parco Nazionale del Cilento, autentico concentrato di bellezze naturali.

Va evidenziato, tra l’altro, come - nella tipica cornice di olivi secolari e macchia mediterranea a Pisciotta e località limitrofe, cielo, mare, sole, spiagge sabbiose, colline digradanti e coste rocciose, variamente alternandosi in paesaggi di armoniosa bellezza, invitano chi ama il mare e la natura a perdersi, in un’atmosfera di trasognato incanto, sulle orme del Mito e della Storia, tra l’imponente Capo Palinuro (immaginato da Virgilio come il luogo in cui si compì il fatale destino del nocchiero di Enea) e le millenarie vestigia della città di Elea, ove, ben 25 secoli fa, la feconda “humanitas” dei coloni greci dava impulso a quella nobile accademia del pensiero filosofico nota come ”Scuola Eleatica”.

“Giochiamo a Fare i Poeti”, rappresenta ormai un appuntamento nazionale, come iniziativa di grande valore pedagogico e culturale, la quale proprio nella simpatia che l’ingenuo candore dell’animo infantile e preadolescenziale riesce a suscitare nel vasto pubblico, trova le ragioni più autentiche del suo successo, grazie al quale incisivamente contribuisce ad abbattere le barriere del pregiudizio, generando positive relazioni di amicizia, integrazione e umana solidarietà.

 

Home ] Su ]


dal 06/08/2008  

ABC Campania
Riconosciuta con DP.G.R.C. n.12705 del 28/9/98 - iscritta al Registro del Volontariato al n. 471- Sede Regionale in Pisciotta (SA) – Via Borgo 67/69 - tel. 0974/973515- fax 0974/973079
www.abccampania.it - info@abccampania.it  c.c.postale 21393848

hosted by CilentoNet Tourism 1997-2008